Il ritorno della casa in mattoni

    Solida, resistente ai cambiamenti climatici ed evergreen.

    C’è un gran ritorno d’interesse per la casa in mattoni. Forse perché è sufficiente immaginarla per essere colpiti da un fascino intramontabile che riserva anche interessanti benefici sotto il profilo del risparmio energetico. L’appeal che il mattone esercita sulle famiglie italiane è molto forte e, complici le sue riscoperte proprietà termoregolatrici, sta tornando in auge. Sono sempre di più, infatti, gli acquirenti che valutano l’idea di acquistare o costruire una casa in mattoni, compiendo una scelta estetica che guarda al passato, ma senza scordare le comodità moderne.

    Mattone vuol dire solidità

    Utilizzato come struttura portante o abbinato a un’intelaiatura, generalmente in cemento, il mattone è l’elemento costruttivo della tradizione italiana. Ci sono una serie di vantaggi concreti che stanno riavvicinando gli italiani alla casa realizzata in mattoni. Ecco i più importanti:

    • protezione dal caldo
    • protezione dal freddo
    • tradizione italiana
    • sostenibilità ambientale
    • innovazione costruttiva
    • sicurezza antisismica

    Riscopriamo la sua qualità isolante

    Una delle caratteristiche principali del mattone è la sua capacità di creare un perfetto equilibrio tra isolamento termico e qualità dell’ambiente interno, riparando dal freddo intenso in inverno e dal grande caldo in estate. È tutto merito della sua capacità termica aerica interna, così si definisce la proprietà che permette al mattone di essere resistente alla diffusione del calore in un ambiente interno. In passato emergevano soprattutto le capacità di protezione dal freddo, recentemente invece si è dato risalto anche alla sua resistenza al caldo, grazie alla normativa sui criteri minimi ambientali individuati dalla pubblica amministrazione per redigere i bandi di appalto pubblici. Proprio in virtù di questi criteri ambientali, il mattone è tornato di moda tra i materiali, prodotti, servizi e soluzioni costruttive con il minore impatto sull’ambiente.

    Ritorno alla tradizione italiana e sostenibilità

    Tra i vantaggi ricordati poco sopra c’è la forte tradizione italiana ancorata al mattone, un materiale che non proviene dall’estero come accade con altri materiali comunemente utilizzati in campo edile. La grande fortuna del mattone nel nostro paese deriva dalla sua grande reperibilità. Il mattone deriva dall’argilla ed è reperibile in diverse aree italiane, ha molti luoghi di produzione e, di conseguenza, il suo trasporto fino al cantiere comporta una limitatissima emissione di CO2. Inoltre, ha un altro vantaggio notevole: costa meno. E in un mondo sempre più globalizzato nella produzione, la riscoperta di prodotti di qualità realizzati interamente in Italia, si abbina perfettamente all’anima vintage del mattone.

    Sicuro in caso di terremoti, vantaggioso per le spese energetiche

    Sicurezza è la nuova parola chiave per il mattone che fa passi in avanti anche sotto l’aspetto antisismico. Prova concreta della sua utilità è emersa dal progetto europeo Insysme, che ha un cuore tutto italiano. Il progetto è infatti coordinato dall’università degli studi di Padova, e coinvolge altri poli universitari, associazioni e aziende impegnate per migliorare la sicurezza antisismica degli edifici. Il progetto Insysme ha prodotto diverse soluzioni per le tamponature in laterizio. Due sono state sviluppate proprio in Italia il loro brevetto sarà diffuso anche in altri Paesi ad alto rischio sismico.

    Il mattone è importante anche per il risparmio energetico. In termini economici significa bollette meno care per riscaldamenti e condizionatori, un motivo in più per scegliere una casa in mattoni. La progettazione e costruzione di case energeticamente efficienti diverrà un passo obbligato per le nuove costruzioni entro il 2020. Questo per via della normativa dell’Unione Europea riferita ai cosiddetti “edifici a consumo quasi zero”. Nei prossimi anni, le nuove abitazioni che verranno costruite dovranno tendere sempre più al rispetto di determinati requisiti costruttivi e di materiali, per abbattere sempre di più gli sprechi e le emissioni dannose per il nostro pianeta.

    12 gennaio 2018

    Articoli in evidenza

    Come fare

    Il 2017 è l’anno delle ristrutturazioni casa

    2.12.2017

    È un vero “boom”. Le famiglie italiane approfittano del Bonus Ristrutturazioni Casa erogato dal Governo. Vi raccontiamo perché lo fanno e perché conviene.

    Leggi articolo
    Il Salotto: stanza preferita degli italiani

    Come fare

    Gli italiani sono conquistati dal Salotto, non più dalla cucina

    7.11.2017

    Il salotto balza in vetta nelle preferenze degli italiani, scalzando la cucina. Diventa la prima stanza da ristrutturare e rimodernare per le famiglie

    Leggi articolo
    La Veranda: una zona living aggiuntiva e preziosa

    Come fare

    La veranda: come renderla una zona living moderna e accessibile

    2.11.2017

    La Veranda crea spazi nuovi per ogni esigenza: dai momenti conviviali alle piccole e grandi passioni quotidiane. Ecco come realizzarla a regola d’arte.

    Leggi articolo
    Casa Ideale dei Millennials e Riqualificazione degli Edifici

    Come fare

    Case vecchie, esigenze nuove: la casa ideale dei Millennials parte dal Recupero Edilizio

    7.7.2017

    Secondo il primo Rapporto sul recupero edilizio di Scenari Immobiliari in Italia, sarà proprio il bisogno immobiliare della Generazione Y a trainare il mercato nei prossimi anni.

    Leggi articolo
    Come rendere la propria casa sicura durante l'estate

    Come fare

    Casa e Vacanze: ecco come rendere sicura la casa

    4.7.2017

    Abbiamo raccolto le tecniche più immediate per mettere la casa in sicurezza e le abitudini da rispettare per partire (e tornare) dalle vacanze evitando brutte sorprese.

    Leggi articolo