Che cos’è l’Home Staging? Tutti i consigli per valorizzare la tua casa

Si sente sempre più spesso parlare di Home Staging: ma che cos’è? Arriva il momento di fare un po’ di chiarezza e di capire quali vantaggi può portarne l’impiego quando si vuole vendere la propria casa.

L’home staging è infatti una tecnica di promozione degli immobili molto diffusa negli Stati Uniti, che da qualche anno sta iniziando a prendere piede anche in Italia: consiste nell’allestimento degli ambienti di una casa con mobili e complementi d’arredo per renderla più attraente per i potenziali acquirenti. Questo avviene secondo modalità che tengono in considerazione alcuni elementi che influiscono sulle possibilità di vendita dell’immobile in questione: la zona in cui si trova, la tipologia di immobile e di conseguenza il target a cui ci si vuole rivolgere, la cultura e le usanze locali.

I vantaggi dell’homestaging nella vendita di un immobile

Perché è utile investire nell’allestimento di una casa prima di metterla in vendita? Con l’home staging è possibile vendere gli immobili più velocemente, perché vengono valutati più facilmente a prezzi più alti. Infatti, una casa ben arredata e con tutti gli elementi disposti in modo armonioso non solo suscita delle emozioni positive nel potenziale acquirente, ma lo aiuta anche a rendersi conto di quali siano effettivamente gli spazi a disposizione in quell’immobile e tutte le loro potenzialità.

La tecnica dell’home staging è assolutamente consigliata quando si intende vendere una casa nuova o appena ristrutturata. In questi casi si suppone infatti che la casa sia completamente vuota, condizione che complica la valutazione dell’ambiente da parte del visitatore interessato all’immobile, poiché sarà più difficoltoso immaginarla arredata. L’home staging però è consigliatissimo anche nei casi in cui l’immobile che si intende mettere in vendita è già abitata e quindi arredata: questa tecnica aiuta infatti a rendere l’immobile più desiderabile agli occhi del maggior numero possibile di acquirenti, eliminando solitamente tutti i mobili e gli oggetti che la rendono troppo personalizzata.

home-staging-camera-da-letto

Gli home-stager professionisti

Questa tecnica di promozione molto apprezzata nei Paesi anglosassoni si sta diffondendo sempre più anche in Italia, con figure professionali che offrono le loro competenze per aiutare chi desidera vendere un immobile ad allestirlo al meglio prima di presentarlo ai potenziali acquirenti. In virtù del principio della spersonalizzazione dell’ambiente, molti home stager stringono accordi con aziende che forniscono mobili e complementi d’oggetto, in modo tale da potersi procurare tutto il necessario per allestire l’ambiente domestico in piena regola, senza però acquistarlo.

Qual è il vantaggio per l’azienda che fornisce gli arredi? Anche se in Italia la vendita di case già arredate è poco diffusa, negli Stati Uniti, per esempio, è molto comune che l’acquirente che sceglie una casa promossa con l’home staging desideri comprarla così com’è, compreso l’arredamento o parte di esso. In questi casi, dunque, anche il fornitore di mobili e accessori per la casa guadagna dalla vendita dell’immobile, mentre l’home stager si occupa semplicemente di saldare le spese per il trasporto dei mobili e l’eventuale montaggio.

L’home staging fai-da-te

Non è necessario affidarsi agli esperti del settore per utilizzare la tecnica dell’home staging: si possono infatti adottare anche in autonomia alcuni accorgimenti per allestire la casa al meglio e renderla appetibile per il maggior numero possibile di potenziali acquirenti.

Ecco qualche consiglio per valorizzare la casa con l’home staging fai-da-te e guadagnare l’opportunità di vendere più velocemente la casa e con ricavi più alti.

L’ingresso è il biglietto da visita della casa

Quando si pensa alla cura della casa e al suo allestimento, si potrebbe lasciare in secondo piano l’ingresso, ma è sconsigliabile da qui verranno accolti i potenziali acquirenti e fare attenzione a come il campanello e le eventuali targhette che lo accompagnano è importante. L’ingresso deve permettere a chi entra in casa di farsi sin da subito un’idea di ciò che lo attende negli ambienti successivi: vanno dunque eliminati i mobili e gli accessori troppo ingombranti, che impediscono di sporgere lo sguardo oltre l’entrata. Nel caso in cui l’ingresso fosse uno spazio molto piccolo, una soluzione può essere quella di affiggere un grande specchio a muro, che rifletterà la luce e contribuirà a rendere più ariosa la stanza.

Fare spazio in casa e liberarla dagli oggetti personali

Accorgimento fondamentale da adottare per presentare al meglio la propria casa ai visitatori è darle un aspetto pulito e ordinato. Questo, in concreto, si realizzerà attraverso l’eliminazione di tutti quegli accessori o complementi d’arredo eccessivi o troppo personali, che ingombrerebbero la casa lasciando poca possibilità di immaginazione al visitatore. La casa dovrebbe mostrarsi il più possibile simile agli ambienti che si vedono solitamente nei cataloghi d’arredamento: accoglienti e pronti per essere vissuti, ma senza alcuna caratterizzazione personale.

Cucina e bagno sono protagonisti della casa

Per molti potenziali acquirenti il bagno e la cucina sono due elementi molto importanti in una casa, le cui condizioni influiscono molto sulla valutazione complessiva dell’intero immobile. Fondamentale sarà quindi la pulizia e l’ordine di tutti gli elettrodomestici lasciati a vista in cucina, così come la scelta dei mobili: sostituire, per esempio, un tavolo troppo ingombrante per uno spazio ristretto con una soluzione che la faccia sembrare più spaziosa, come un semplice bancone con degli sgabelli.

Molto spesso, gli home stager professionisti scelgono di rendere la casa più accogliente apparecchiando con cura la tavola con piatti, bicchieri, posate e tutto ciò che si dispone su di essa prima di un pranzo o, per esempio, disponendo cesti di frutta su ripiani e mensole: due idee tutte da copiare quando per far sentire già come a casa i visitatori interessati all’immobile.

home-staging-bagno

Gli ultimi dettagli prima di accogliere i visitatori

Infine, ci sono alcuni piccoli dettagli da curare prima di accogliere i potenziali acquirenti in casa. Innanzitutto, arieggiare gli ambienti poco prima del loro arrivo. Per dare il meglio di sé, la casa deve presentarsi luminosa e brillante: le finestre devono irradiare di luce ogni stanza, ragione per cui le tende e le imposte devono necessariamente essere aperte, e lampade e lampadari accesi per aiutare nell’impresa. L’unica eccezione ammessa riguarda le camere da letto: qui è meglio lasciare accese solo le luci soffuse degli abat-jour sui comodini, in modo tale da conferire un’atmosfera rilassante alla zona della casa dedicata al riposo.

19 giugno 2017

Articoli in evidenza

Vendere Casa? Puoi pensarci da subito

Come fare

Vendere casa? Puoi pensarci da subito.

28.4.2017

Ecco qualche suggerimento per intervenire sulla propria casa in modo economico per aumentarne il valore in vista della vendita.

Leggi articolo

Vendere comprare nelle città

Come vendere casa: la guida completa

4.6.2024

Una guida per aiutarti a gestire ogni aspetto della vendita, partendo dalla valorizzazione del tuo immobile per vendere al giusto prezzo.

Leggi articolo
documenti per vendere casa

Come fare

Guida per vendere casa in modo efficace Parte 2

15.11.2016

Come vendere casa in modo sereno ed efficace? Nella seconda parte della guida alla vendita della casa vediamo come ricavare il prezzo di vendita della casa e ottenere i documenti utili alla vendita.

Leggi articolo
casa in vendita

Come fare

Guida per vendere casa in modo efficace Parte 3

22.11.2016

Come vendere casa in modo sereno ed efficace? Nella terza parte della guida alla vendita della casa vediamo come creare l’annuncio migliore, trovare il momento più adatto per vendere l’immobile e come utilizzare le leve giuste per attrarre acquirenti.

Leggi articolo
Back