Lavorare e vivere nelle grandi città: Palermo

12.12.2017

Clima mite, bellezze artistiche e paesaggi naturali: per queste caratteristiche Palermo è tra le città d’Italia più gettonate per le vacanze estive, ma il capoluogo siciliano può offrire molto di più. Quinta città italiana per popolazione, Palermo è oggi una città moderna e ricca di opportunità, che non dimentica però la sua storia millenaria.

Ma com’è vivere e lavorare a Palermo? Quali sono i quartieri in cui si vive meglio? E quali opportunità offre questa città dal punto di vista lavorativo?

Ecco tutto ciò che bisogna sapere quando si prende in considerazione la possibilità di trasferirsi a Palermo.

Lavorare a Palermo: i settori trainanti per l’occupazione

La città metropolitana di Palermo, con i suoi oltre 5000 chilometri quadrati di estensione, comprende tanto territori cittadini e urbanizzati, quanto terreni dedicati alla coltivazione di numerosi prodotti tipicamente mediterranei.

Negli ultimi anni il settore terziario sta vivendo una crescita continua, che riguarda in particolar modo la distribuzione e il commercio di medie dimensioni, soprattutto in città e nei territori appena fuori dal centro storico. Ed è proprio il settore dei servizi a trainare l’economia cittadina: le attività legate al turismo e alla somministrazione di cibi e bevande hanno avuto negli ultimi anni un ruolo fondamentale nel fatturato cittadino.

L’agricoltura costituisce ancora oggi uno dei settori più prolifici per l’economia della città, grazie anche alle caratteristiche climatiche della zona: agrumi, gelso, carrubo e ulivo sono solo alcune tra le colture più celebri e rigogliose.

Anche l’industria vede nei territori palermitani alcune eccellenze, tra cui, naturalmente, i cantieri navali della città. Palermo e le infrastrutture collegate all’attività portuale si classificano come quelle più importanti di tutta Italia, insieme ai cantieri genovesi.

Abitare a Palermo: i migliori quartieri in cui vivere

Palermo è una grande città, che conta a oggi ben 25 quartieri diversi, ognuno dei quali è connotato da caratteristiche peculiari per quanto riguarda servizi, paesaggio e atmosfera. Il quartiere migliore dove vivere può dunque essere differente a seconda delle proprie esigenze: ecco una piccola guida alle zone considerate come le migliori per livello di qualità della vita.

La Kalsa, il centro storico di Palermo

Il cuore di Palermo è una zona fatta di stradine tortuose e costruzioni dalla riconoscibile influenza araba: un quartiere quasi incantato, che conserva ancora oggi un’atmosfera unica e vivace. La Kalsa non solo è ricca di monumenti dall’indiscussa bellezza, ma è anche il luogo in cui si concentrano numerosi ristoranti, locali e laboratori creativi. L’ideale per chi vuole stabilirsi in un posto dove avere tutto a portata di mano, compresi luoghi dedicati allo svago e alla vita notturna.

Chi desidera vivere nel pieno centro di Palermo può trovare abitazioni valutate dai 720 ai 1.478€ al metro quadro, a seconda che l’immobile si trovi in una delle strade più prestigiose e del tipo di abitazione.

Quartiere Tribunali-Castellammare

Un tempo denominata “Quartiere della Loggia”, la zona che si estende dietro il porto antico di Palermo prende oggi il nome di Tribunali-Castellammare. Anche questo è un quartiere fatto di stradine strette e tortuose, dove ancora oggi si tramandano le più autentiche tradizioni popolari. È proprio qui che si tiene il mercato più celebre della città, La Vucciria: ospitato dalla splendida Piazza Caracciolo e dai vicoletti circostanti, il mercato anima il quartiere per tutto il giorno e si trasforma da luogo dove fare acquisti alimentari in un vero e proprio luogo d’incontro dove assaporare prodotti tipici o assistere a esibizioni di musica tradizionale.

Acquistare casa in questa zona di Palermo costa in media 1.156€ al metro quadrato.

Partanna, la periferia Nord di Palermo

Fino agli anni Settanta, questa zona di Palermo rappresentava un paese a sé, destinato principalmente alla produzione e all’attività industriale. Proprio in quegli anni la città si espanse, fino a inglobare nei suoi confini questa zona, conosciuta oggi come Partanna. Il principale vantaggio nell’acquisto di una casa in questa zona è la tranquillità, poiché il quartiere è piuttosto distante dal trambusto del centro cittadino, rimanendovi però ben collegato grazie alla rete di mezzi di trasporto pubblico.

Anche i prezzi delle abitazioni rappresentano una buona leva per l’acquisto di un immobile a Partanna: con una valutazione media di 1.213 Euro/mq, le case risultano più economiche rispetto a quelle di molte altre zone della città e vi è una maggiore possibilità di trovare ville e villini di costruzione recente a un prezzo accessibile.

Brancaccio, la periferia Sud in espansione

Tra il centro e la periferia Sud-est di Palermo, sorge Brancaccio, un quartiere che si divide tra una parte dedicata alla produzione industriale e una esclusivamente residenziale. Ben collegato al centro cittadino, ma anche alle zone fuori dal capoluogo siciliano, il quartiere è scelto come luogo dove stabilirsi da chi ha bisogno di spostarsi spesso, grazie alla vicinanza con le principali arterie stradali della zona. La quotazione media delle abitazioni in questo quartiere si aggira intorno ai 1.232€ al metro quadro.

Come spostarsi a Palermo: la rete di trasporto pubblico

Muoversi a Palermo con i mezzi pubblici è piuttosto semplice, grazie al servizio erogato attraverso diverse linee di autobus, metropolitana e tram. Dal centro è possibile raggiungere agevolmente le zone più periferiche della città e viceversa, poiché in ogni direzione si estende una delle linee fornite dal trasporto pubblico locale.

L’AMAT è l’azienda che si occupa delle linee di autobus che forniscono il servizio urbano e delle quattro linee di tram che si snodano nel territorio palermitano. In particolare, gli autobus dell’azienda municipale percorrono le tratte che si muovono tra i quartieri più centrali della città, mentre ai tram vengono affidati i collegamenti tra le zone più periferiche della città metropolitana e alcuni dei luoghi d’interesse nei pressi del cuore di Palermo. A questi due mezzi, si aggiungono le tre linee metropolitane gestite da Trenitalia e gli autobus dell’Azienda Siciliana Trasporti, che garantisce il trasporto extraurbano da e verso Palermo.

Vendi casa, con le carte in regola.